Ricerca

    
cerca solo in questa categoria

Ampliare la ricerca

Contatto

Valentin Queloz

Forschungsanstalt WSL

Istituto federale di ricerca WSL
Servizio fitosanitario per il bosco svizzero
Zürcherstrasse 111
CH - 8903 Birmensdorf

Tel: +41 44 739 23 88
Fax: +41 44 739 22 15

Articolo

Autore/i: Valentin Queloz et al.
Redazione: WSL, Svizzera
Commenti: Articolo a 0 commenti
Valutazione: Ai miei Preferiti Anteprima di stampa 74.3374.3374.3374.3374.33 (13)

Situazione fitosanitaria dei boschi svizzeri 2018

Assieme ai servizi forestale cantonali, esperti dell'Istituto di ricerca WSL elaborano ogni anno la panoramica "Situazione fitosanitaria dei boschi" – una sintesi delle minaccie attuali nel bosco in Svizzera.

  • Il fattore chiave dell'anno 2018 è stato il tempo. Tempeste, siccità e ondate di calore hanno avuto numerosi effetti sulla foresta.
  • La quantità di abeti rossi attaccati dal bostrico tipografo (Ips typographus) è raddoppiata rispetto al 2017 e, localmente, ha persino potuto svilupparsi una terza generazione di coleotteri. Anche altre specie di coleotteri, come il Bostrico calcografo (Pityogenes chalcographus) e lo scolitide dell’abete bianco (Pityokteines curvidens) hanno beneficiato del caldo estivo. Nei cantoni del Vallese e dei Grigioni, la Tortrice del larice (Zeiraphera griseana) ha causato estese e ben visibili defogliazioni nel quadro dei cicli naturali osservati già da secoli.
   
Infestazione di Bostrico tipografo in Svizzera del 2017 e 2018 in relazione alla provvigione di abete rosso  
Fig. 1 - Infestazione di Bostrico tipografo in Svizzera del 2017 e 2018 in relazione alla provvigione di abete rosso. Cliccare per ingrandire.
 
   
  • La Piralide del bosso (Cydalima perspectalis) ha defogliato completamente alcuni popolamenti forestali di bosso (fig. 2). La speranza che si raggiungesse un equilibrio tra la piralide e i suoi nemici naturali è stata vanificata da queste massicce infestazioni.
  • Per quanto concerne l‘infestazione da parte del Tarlo asiatico del fusto (ALB) di Marly (FR), il terzo focolaio all’aperto, composto da due zone principali nell‘area urbana, è stato debellato nel minor tempo possibile (entro la fine del 2018) grazie a un‘accurata attività di sorveglianza da parte di personale appositamente addestrato e squadre di cani da fiuto. Berikon (AG) potrebbe seguire alla fine del 2019 se non si verificheranno ritrovamenti nel corso dell’anno.
   
Kahlfrass durch den Buchsbaumzünsler  
Fig. 2 - Defogliazione causata dalla Piralide del bosso.
Foto: Protezione della foresta svizzera (WSL)

 
   
  • A causa della siccità, l‘incidenza delle malattie degli aghi di pino è diminuita. Soprattutto nella seconda metà dell‘anno si è verificato una forte perdita fisiologica degli aghi, durante la quale sono caduti anche aghi infetti. Resta da vedere in che misura gli alberi hanno beneficiato della pressione sulla malattia, che è diminuita a causa delle condizioni di siccità, o se sono diventati ancora più sensibili a queste malattie a causa dello stress da siccità.
  • Le specie di Lophodermella vengono osservate raramente e probabilmente spesso non sono correttamente differenziate. Le specie L. sulcigena e L. conjuncta sono presentate in questo rapporto.
  • La ricerca di frassini resistenti alla malattia è proseguita. Di 397 frassini annunciati, 279 sono stati visitati sul terreno, marcati e misurati. I più vitali saranno utilizzati per ulteriori ricerche.
  • Su carpino nel 2017 è stato scoperto per la prima volta il fungo Anthostoma decipiens (fig. 3), che è associato alla «moria del carpino». Un‘indagine porta all’ipotesi che in Svizzera questo fungo sia frequente nei popolamenti forestali naturali. Sempre su carpino, nel 2018 è stato scoperto un fungo strettamente legato all‘agente patogeno del cancro corticale del castagno (Cryphonectria parasitica). Il suo nome esatto e la sua patogenicità per i carpini vengono attualmente verificati.
  • Le essudazioni corticali tra gli alberi non sono una rarità. Oltre a Phytophthora, ci sono diverse altre cause di tali sintomi. Si tratta spesso di malattie complesse in cui sono coinvolti diversi organismi e fattori abiotici.
   
Orange-rote Pusteln als typische Symptome von Anthostoma decipiens an Hagebuche  
Fig. 3 - les pustules rouge orangé sont des symptômes typiques d‘Anthostoma decipiens sur charme.
Photo: Protection de la forêt suisse (WSL)
 
   
  • Nel 2018, in molte aree, i danni alla foresta dovuti alla selvaggina sono nuovamente aumentati. Per una valutazione coerente della pressione sul bosco è necessario disporre di rilievi pluriennali della morsicatura, i dati relativi a un solo anno non sono sufficienti. Una volta selezionati, i parametri di controllo dovrebbero essere mantenuti e le misurazioni dovrebbero essere ripetute regolarmente.
 

Altri contributi sul tema in waldwissen.net