Gestione dei danni

Gestione dei danni

Eventi dannosi quali gli schianti da tempesta, le infestazioni da scolitidi o i danni da selvaggina sono una sfida ricorrente per il personale forestale. Riconoscere la maggior parte delle interrelazioni complesse richiede un attento esame. A tale scopo sono essenziali vaste conoscenze sulle cause e sui possibili provvedimenti.

Articoli più recenti
Paese:
  1 2 3 4 (32 articoli) next 10 results last items
Situazione fitosanitaria dei boschi svizzeri 2016

Assieme ai servizi forestale cantonali, esperti dell'Istituto di ricerca WSL elaborano ogni anno la panoramica "Situazione fitosanitaria dei boschi" – una sintesi delle minaccie attuali nel bosco in Svizzera.

00000
Impatto degli ungulati selvatici sulla rigenerazione del bosco svizzero

La discussione sui danni che la selvaggina ungulata provoca sulla rinnovazione forestale scalda gli animi di generazioni di cacciatori e di forestali. Qual è l’influsso attuale del capriolo, del camoscio e del cervo sulle foreste svizzere?

100.0100.0100.0100.0100.0 (1)
Il tarlo asiatico delle latifoglie in Europa

Questo insetto particolarmente pericoloso, è stato reperito per la prima volta in Europa in campo aperto nel 2001, identificandolo come parassita soggetto a quarantena. Da allora vengono continuamente scoperti nuovi siti di infestazione.

89.089.089.089.089.0 (6)
Scolitide dell’abete rosso e cambiamenti climatici

Il bostrico tipografo è uno dei principali insetti nocivi dei boschi svizzeri. Con l’aiuto di vari modelli, gli scienziati hanno quantificato gli effetti dei cambiamenti climatici sul bostrico tipografo, sull’abete rosso e sulla relativa probabilità d’infestazione.

77.6777.6777.6777.6777.67 (3)
Cancro corticale del castagno – sintomatologia, biologia e misure di lotta

All’inizio del secolo scorso il cancro della corteccia del castagno venne importato accidentalmente dall’Asia negli USA. Durante un solo trentennio questa patologia di origine fungina distrusse quasi completamente i castagneti americani. In Europa, fortunatamente, questa malattia si diffonde in modo meno drammatico.

100.0100.0100.0100.0100.0 (1)
Il cinipide favorisce il cancro della corteccia

Il numero di organismi nocivi che minacciano le foreste svizzere è aumentato notevolmente negli ultimi anni. Le interazioni tra questi organismi possono influenzare e destabilizzare gravemente gli ecosistemi quando iniziano a colonizzarli, come illustrato nel caso del cinipide del castagno.

89.089.089.089.089.0 (3)
Ailanto – ospite indesiderato nei boschi della Svizzera?

Specie arboree invasive come l’ailanto assumono un ruolo sempre più importante negli ecosistemi forestali, specialmente nella Svizzera meridionale. Un’evoluzione che preoccupa gli esperti del settore confrontati con la gestione di specie neofite di cui si ignora ancora molto a livello ecologico e selvicolturale.

66.6766.6766.6766.6766.67 (2)
L'ailanto si insedia nei boschi svizzeri

Una nuova mappa di distribuzione dimostra che questa specie è presente non solo nel Sud della Svizzera, ma anche in molte altre regioni situate a Nord dell’arco Alpino - tra le altre, in oltre 90 località boschive.

50.050.050.050.050.0 (2)
Le piante intruse approfittano delle discariche illegali

Molte specie esotiche sono state introdotte come piante ornamentali. Spesso esse finiscono nelle discariche dei rifiuti vegetali. Se ci sbarazza di questi residui verdi all’interno dei boschi – pratica che è illegale – queste piante possono propagarsi, obbligando il servizio forestale a importanti sforzi per sradicare queste popolazioni intruse.

83.3383.3383.3383.3383.33 (4)
Cerambici invasivi provenienti dall’Asia – Ecologia e gestione

Anche in Svizzera due specie invasive di cerambici provenienti dall’Asia sono finite al centro dell’attenzione pubblica. Una Notizia per la pratica documenta i loro biologia e indica quali sono i possibili provvedimenti di lotta.

100.0100.0100.0100.0100.0 (2)
  1 2 3 4 (32 articoli) next 10 results last items
Foto della rubrica: FVA/Hanne Gössl