Articolo

Autore/i: Redazione infobosco.net - WSL
Redazione: WSL, Svizzera
Commenti: Articolo a 0 commenti
Valutazione: Ai miei Preferiti Anteprima di stampa 74.6774.6774.6774.6774.67 (34)

Atlante di distribuzione delle specie animali in Svizzera

In quali regioni è presente il cinghiale? Ci sono cervi volanti nel Cantone di Zurigo? E castori nel Cantone Ticino? La salamandra alpina vive veramente solo nell’arco alpino? A chi pone domande di questo genere raccomandiamo la consultazione delle cartine di distribuzione della fauna visibili nel sul sito dell’atlante CSCF.

Carabus sp.
Foto: Thomas Reich (WSL)
 

Il Centro Svizzero di Cartografia della Fauna (CSCF) venne fondato nel 1990 quale fondazione privata che ha sede nel Cantone Neuchâtel. Nel consiglio di fondazione sono rappresentati il Comune di Neuchâtel, l’Università della stessa città e Pro Natura. Il CSCF è finanziato principalmente dall’Ufficio Federale dell’Ambiente (UFAM).

Uno degli obiettivi del CSCF è quello di raccogliere il maggior numero possibile di informazioni sulla fauna in Svizzera. Sulla base di una grande quantità di dati si possono produrre delle carte di distribuzione delle diverse specie, che possono essere consultate online, carte che, in misura comunque limitata, possono essere adattate ai propri bisogni. I dati utilizzati per l’atlante sono messi a disposizione dal CSCF in collaborazione con il Centro di coordinazione di protezione degli anfibi e dei rettili (karch).

Le carte di distribuzione sono rappresentate utilizzando un reticolo di base a maglie quadrate di 5x5 km e si basano sulle informazioni costantemente attualizzate contenute nelle banche dati del CSCF e del karch. La maggior parte dei gruppi di specie sono già registrate, anche se alcune specie sono ancora assenti. Per quei gruppi di specie che sono insufficientemente rappresentate nelle basi di dati, la riproduzione cartografica dei loro areali di distribuzione non è possibile. Questo vale ad esempio per i ditteri o per alcune famiglie di coleotteri (ad esempio per i Bostricidi). Informazioni riguardanti questi gruppi di specie sono comunque ottenibili presso il CSCF.

     
Rotfuchs Gelbling (Colias sp.)  
Grasfrosch Schlingnatter  
Foto: Thomas Reich (3), Ulrich Wasem (1)    
     

Vi invitiamo a segnalare le vostre osservazioni

Una grande parte dei dati riguardanti il reperimento di specie animali proviene da collaboratori e collaboratrici che svolgono questa attività a titolo di volontariato. Queste "osservazioni occasionali" sono comunque molto importanti. Segnalando al CSCF le vostre osservazioni di animali, potete anche voi contribuire a colmare le lacune presenti nelle conoscenze attualmente disponibili.

Il CSCF ed il karch prenderanno volentieri nota delle vostre segnalazioni. Tutte le indicazioni attendibili vengono sempre registrate. In prima priorità vengono messe quelle riguardanti le specie protette o minacciate, tuttavia sono benvenute anche le segnalazioni riguardanti specie più frequenti di mammiferi taglia piccola o media come per esempio il riccio, lo scoiattolo o la marmotta, specie che sono piuttosto sottorappresentate nelle banche dati faunistiche.

Esiste inoltre la possibilità di segnalare (nelle tre lingue nazionali) i ritrovamenti di determinati gruppi faunistici anche tramite internet, collegandosi con i seguenti siti web:

Accesso ai dati sulla distribuzione delle specie

L’accesso alle banche dati pubbliche è possibile pure attraverso differenti percorsi:

  • Server cartografico: le carte di distribuzione delle specie per le quali ci si interessa possono essere consultate immettendo il nome della specie stessa. Purtroppo questo accesso è possibile solo attraverso l’immissione del nome scientifico (in latino) o tedesco, limitazione che compromette la possibilità di utilizzo da parte di un pubblico non specialista italiano.
  • Server basato sui cataloghi delle specie: con l’ausilio di un menu (disponibile unicamente in lingua tedesca), è possibile generare una serie di elenchi differenti. Così l’utente può ad esempio produrre la lista di tutte le specie di anfibi censiti nel Comune di Camorino TI oppure l’elenco delle farfalle diurne reperite all’interno di uno specifico quadrante di 5x5km.

Esempi

Verbreitung der Wildkatze Verbreitung der Gelbbauchunke
Areale di diffusione del gatto selvatico (Felis silvestris) in Svizzera. Punti rossi: dopo il 2000; punti arancioni: prima del 2000. Cliccare sulla cartina per ingrandirla.
Distribuzione dell’ululone dal ventre giallo (Bombina variegata) in Svizzera. Punti rossi: dopo il 2000; punti arancioni: prima del 2000. Cliccare sulla cartina per ingrandirla.
   
Verbreitung des Tagpfauenauges Verbreitung des Hechts
Distribuzione della Vanessa Io o occhio di pavone (Inachis io) in Svizzera. Punti rossi: ritrovamenti dopo il 2000; punti arancioni: prima del 2000. Cliccare sulla cartina per ingrandirla.
Diffusione del luccio (Esox lucius) in Svizzera. Punti rossi: dopo il 2000; punti arancioni: prima del 2000. Cliccare sulla cartina per ingrandirla.
   

Informazioni

  • Simon Capt
    Centro Svizzero di Cartografia della Fauna (CSCF)
    Maximilien-de-Meuron 6
    CH-2000 Neuchâtel
    Tel. +41 32 724 92 95
    e-mail: simon.capt @ unine.ch

Link esterni

Altri contributi sul tema in waldwissen.net